Hacking a CRT: Tempest for Eliza

Come dimostrato da Van Eck è possibile guardare lo schermo di qualcun’altro catturando le radiofrequenze emesse nelle circostanze (ultimamente si è visto come questo sia possibile anche per i pannelli LCD). Il progetto TEMPEST nasce dalla NSA come contromisura di sicurezza a questo particolare tipo di spionaggio cercando di definire dei veri e propri standard di sicurezza in quest’ambito.

Cercando di unire il gioco a possibili modalità di spionaggio sci/fi vi propongo di testare il programma “Tempest for Eliza” , scritto da Erik Thiele che vuole dimostrare la capacità dei vecchi CRT di emettere radiofrequenze ovvero di fungere da RF trasmitter. In poche parole questo software va a “stimolare” il nostro caro vecchio CRT in un particolare modo in grado di essere captato da una comunissima radio andandoci a posizionare in AM e cercando la nostra piccola radio ovvero il monitor CRT.  Per maggiori info vi lascio alla pagina ufficiale del programma Buon ascolto, happy hacking!

ptrac3

Una Risposta to “Hacking a CRT: Tempest for Eliza”

  1. thomasbellotti Says:

    Interessante….ci proverò..


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: